IMPEGNO UNITO ALLA PASSIONE

Il servizio civile universale è un’opportunità unica che lo stato fornisce ai cittadini. Il progetto è finalizzato alla difesa della patria, non armata e non violenta, alla coesione sociale e promozione dei valori fondativi della Repubblica Italiana. Il SCU, grazie a azioni concrete per la comunità e per il territorio, è un’occasione per crescere confrontandosi, crescere a livello professionale e conoscere diverse realtà. Rappresenta, inoltre, una risorsa per il Paese.

Con il Dlgs n.40 del 2017 il Servizio Civile è diventato da Nazionale a Universale, con l’obiettivo di offrire l’opportunità di svolgerlo a tutti i giovani dai 18 ai 28 anni. La normativa primaria di riferimento del Servizio civile nazionale è rappresentata dalla legge 6 marzo 2001 n.64 e dal Dlgs 5 aprile 2002 n.77.

REQUISITI

Possono partecipare alla selezione tutti i giovani, senza distinzione di sesso, che alla data di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:

Abbiano compiuto il 18º e non superato il 28º anno d’età.

Siano in possesso della cittadinanza italiana.godano dei diritti civili e politici.non siano stati condannati con sentenza di primo grado per delitti non colposi commessi mediante violenza contro persone o per delitti riguardanti l’appartenenza a gruppi eversivi o di criminalità organizzata.

Ulteriori requisiti potranno poi essere richiesti, da parte degli enti, connessi all’attuazione dei singoli progetti.

CAUSE DI ESCLUSIONE

Non possono presentare domanda di partecipazione:

gli appartenenti alle forze armate italiane e alle forze di polizia italiane.i cittadini condannati con sentenza di primo grado per delitti non colposi commessi mediante violenza contro persone o per delitti riguardanti l’appartenenza a gruppi eversivi o di criminalità organizzata.i giovani che già prestano o abbiano prestato servizio in qualità di volontari ai sensi della legge 6 marzo 2001, n. 64.i giovani che abbiano interrotto il servizio civile prima della scadenza.i giovani che abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti, nell’anno precedente, di durata superiore a 3 mesi.i giovani che non hanno compiuto 18 anni o superato i 28 anni.

La legge prevede che vengano determinati i cosiddetti “crediti formativi” per coloro che prestano il Servizio civile universale, i quali possono essere riconosciuti nell’ambito scolastico o della formazione professionale. Le università possono riconoscere crediti formativi universitari (CFU) per attività prestate nel corso del Servizio civile universale rilevanti per il curriculum degli studi. Per i volontari è stabilito un rimborso mensile di 439,50 Euro, con una media di 25 ore settimanali. In totale, durante l’anno, devono essere sviluppate 1145 ore di servizio attivo.

FAQ – Domande e risposte

Visita il sito Ufficiale del SCU.