AVAP SESTOLA

AVAP Sestola nasce per soddisfare il bisogno, da parte della popolazione, di assistenza in caso di Emergenza Sanitaria o Trasporti socialmente utili. Era necessario attendere ore prima che un mezzo di soccorso arrivasse sul posto in caso di bisogno, poiché il primo avamposto presidiato da un’ambulanza era Pavullo nel Frignano. Successivamente un gruppo di persone hanno unito idee e risorse per dare vita ad AVAP Sestola. Il fondatore, Tintorri Vittorio, con grande carisma e forza di volontà, aiutò il nostro paese e tutti i cittadini, rendendo efficace il servizio di Emergenza/Urgenza extraospedaliera. Ancora oggi i suoi insegnamenti e il suo ricordo rimangono indelebili nella mente degli attuali Volontari. 

Con il passare degli anni AVAP Sestola è cresciuta, acquistando mezzi e materiale. Ad oggi sono presenti tre ambulanze e quattro automobili. Quaranta volontari prestano servizio per rendere veloci ed efficienti tutti i servizi socialmente utili e il servizio di emergenza sanitaria.

I valori che segue l’associazione sono i medesimi di ANPAS. Ugualianza, libertà, fraternità, gratuità, democrazia, sono tutti ideali che i volontari seguono e perseguitano. 

VOLERE E’ VOLONTARIATO

Il volontariato è per definizione un’attività libera e gratuita che una serie di persone pratica, creando un ambiente solidale e basato sulla giustizia sociale. L’obiettivo del volontariato è far fronte ai problemi che Stato e Finanza non riescono a risolvere per determinati motivi e supportare Aziende Sanitarie nella capillarizzazione del sistema 118. La definizione più semplice e concreta della parola “volontariato” è la seguente.

Una famiglia di persone che ogni giorno mette a disposizione il proprio tempo libero per aiutare una determinata fascia sociale.

Queste persone non donano tempo per semplice vocazione o un secondo fine. La realtà rivela che la maggioranza dei volontari ha vissuto una situazione nella quale ha ricevuto un dono (per dono si intende un aiuto da parte di terzi), spingendoli a seguire il principio del “passaparola”. Questo metodo, o sistema, crea una moltiplicazione esponenziale dell’atto del dono. La prima persona dona a un’altra persona, quest’ultima donerà ad altre due ecc.. A un certo punto ritroveremo una grande comunità di individui che avranno, almeno per una volta, diffuso il Bene all’interno della Società. Ma non si limita solamente a questo. Questo principio matematico genera una comunità giusta e cosciente della necessità di essere solidale. 

La volontà non è l’unico prerequisito che una persona deve avere per svolgere servizio. Il volontario ha una specifica responsabilità nei confronti della persona o delle cose di cui intende occuparsi, poiché chi si affida al volontario si trova in una situazione di necessità tale da renderlo incapace di valutare alcune situazioni. È per questo motivo che i corsi di formazione sono indispensabili e AVAP Sestola si impegna a erogarli in modo efficace, garantendo lo sviluppo di competenze specifiche, capacità di gestire le situazioni ad alto rischio e sviluppare l’autocontrollo.

10 motivi per unirti a noi. Oggi più che mai abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti, per una comunità più giusta e solidale. Scopri di più in questo articolo...
Immuni è un'app creata per aiutarci a combattere l'epidemia di COVID-19. L'app utilizza i supporti tecnologici per avvertire gli utenti che hanno avuto un'esposizione a rischio.
Una realtà nuova per tutti. Protocolli differenti, metodologie insolite, emozioni forti e supporto psicologico. Come ci ha cambiato il virus.

Gabriele Lorenzini

Volontario, Fotografo e Social Media Manager